Paola - Alcolore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le tue poesie
Le poesie di PAOLA
IO...DONNA !...E LIBERA !

Sul treno della libertà
sono salita
per un lungo viaggio,
ricco di ostacoli e incertezze.
Poche soste,
giusto il tempo per riflettere
e poter scendere
quando la paura dell'incognito
ti assale.
Il mio ieri rimane lì
fermo e impassibile,
pronto ad assalirmi
con la sua falsa moralità,
nell'attesa di potermi
violentare e stuprare nei sentimenti,
ricondurmi nella nullità sociale
in quanto femmina.
Conscia dei miei timori
e delle mie oppressioni,
proseguo questo viaggio
col volto verso il sole
e il vento fra i capelli,
libera di professare il mio credo!
Assaporo ogni istante
di questa mia nuova esistenza,
decisa a viverla fino alla fine,
a costo di godermela
anche solo fra le stelle.
Il cuore gonfio di gioia
vibra ad ogni emozione,
brucia nel fuoco della passione
e mi fa sentire viva . . .
e Donna!

di: Paola
8 Marzo 2002: per la giornata della "Festa della Donna",
ho scritto questa poesia, che ho dedicato a tutte.
Spero Vi piaccia e che mi scriviate la Vostra opinione. 
____________________________________________________________________________________________
LANGUIDI RICORDI

anguidi ricordi
Nel silenzio passeggio
in questi boschi,
che tanto adoro.
Mi avvolge
il profumo della terra umida
in un sensuale abbraccio,
e mi tormenta!
Risveglia in me passioni
lontane nel tempo...
dimenticate!
Un fruscio fra i rami
sorprende i miei ricordi.
Il vento ascolta l'urlo disperato
della mia anima...
grida al tempo che corre veloce,
complice ingannevole
di doni troppo avari
che la vita ti offre.
Attimi fuggenti...
ora racchiusi nei miei pensieri,
in attesa di uscire solo quando io,
debole e romantica,
assaporo la vita nelle sue beltà.

di: Paola
13 settembre 2001
____________________________________________________________________________________________
SENTIMENI SPEZZATI

Negli spazi infiniti
vorrei vagare.
Lontana...
dagli umori della gente
dall'armonia e dal dolore
abbracciati in un'unica passione.
Lontana...
dal tempo che fugge,
portando con se
l'eterna vitalità
tra l'odio e l'amore.
Lontana...
dai tristi ricordi
che distruggono ogni sentimento
lasciandoti inerte,
vuota e arida.
Spazi infiniti
lenite il mio dolore,
là... dove il cielo e il mare
si uniscono
nell'armoniosa melodia dell'amore.
Donate
ai miei sentimenti spezzati,
quella speranza...
e quella carica di vita
che da tempo ho perduto.

di: Paola
17 settembre 2001
____________________________________________________________________________________________
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu