L'Aura - Alcolore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Argomenti
L'Aura
COS'E' L'AURA

E' un campo energetico pieno di colori che circonda il corpo fisico. questo campo energetico si suddivide in quattro campi principali detti corpi sottili, il corpo eterico, il corpo emozionale, il corpo mentale e il corpo spirituale. I corpi sottili possono essere fotografati in parte, con speciali macchine fotografiche o videocamere.
Il corpo eterico è il contenitore del corpo fisico e sporge da esso da 0.5 cm a 5 cm e si presenta di colore azzurro a rete, si può fotografare con la macchina Kirlian. Un taglio, una ferita nel corpo fisico avviene anche nel corpo eterico. Sanando il corpo eterico guarisce anche il corpo fisico.
Il corpo emozionale è il contenitore delle emozioni e sporge circa 10 cm dal corpo fisico. E' pieno di colori poiché le emozioni sono colorate. Ricordate nel linguaggio comune le frasi "rosso di rabbia", "verde d'invidia". Le emozioni non espresse provocano malattia (per chi trattiene la rabbia, o il dolore...). Imparando ad esprimere le emozioni si recupera la salute emozionale e fisica. Il corpo emozionale si può fotografare con una speciale videocamera collegata col computer.
Il corpo mentale è il contenitore dei nostri pensieri. E' di colore giallo luminoso sporge circa 20 cm dal corpo fisico. In esso troviamo tutti gli schemi ed i pregiudizi che bloccano la nostra vita, imparando a sciogliere gli schemi ed i pregiudizi si recupera la salute mentale e fisica. Non vi è ancora la macchina che possa fotografare il corpo mentale ne il corpo spirituale, che è il contenitore della nostra energia più alta, più raffinata, più spirituale, dell'energia di amore universale, di volontà divina, di luce divina. Dista sino ad 1 metro e più dal corpo fisico e si suddivide a sua volta in altri 4 corpi sottili.
Ogni essere umano fin dalla nascita e' dotato di un sistema energetico chiamato Aura che crea un campo elettromagnetico intorno al nostro corpo fisico. E' come un grande mantello morbido dai mille colori, che esprime le nostre emozioni, mediante una tenue o brillante tinteggiatura, a secondo del nostro stato d'animo. Ogni colore dell'aura corrisponde ad un particolare sentimento, ad un particolare stato mentale, o si riferisce ad uno scompenso fisico, oppure ancora indica un malessere irrisolto a secondo dello stato a cui appartiene. Questa meravigliosa sfera luminosa che ci avvolge, trasmette le nostre sensazioni anche all'aura delle persone con cui comunichiamo ed allo stesso modo può esserne positivamente o negativamente influenzata.

I COLORI DELL'AURA

BLU
Il blu è il colore della pace, del maestro (di colui che insegna) e della sensibilità. Solitamente appare nella parte superiore del corpo, in corrispondenza del settimo chakra. Una persona che irradia in abbondanza questo colore è solitamente sensibile alle questioni di natura metafisica: più questo colore è elettrico,più le sue qualità affiorano nella vita quotidiana. Può in certe persone tendere verso l'azzurro-cielo vivace, ed è questo indice di grande onestà e di temperamento gradevole. Se l'azzurro è un po' più pallido, siamo probabilmente di fronte ad un segno di interiorizzazione, quasi timidezza. Se nell'involucro astrale è presente una buona quantità di blu scuro siamo in presenza di persone volitive, che lavorano e che desiderano progredire. Un blu accompagnato ad un rosa vivo è segno di un'inclinazione dell'essere alla meditazione e alla preghiera, accompagnato invece da un rosso carminio, rivela una buona dose di ostinazione.

VIOLA
Il viola è segno di profonda connessione con lo spirito. E' caratteristico di quelle persone che hanno raggiunto un buon sviluppo spirituale. Quando occupa la maggior parte dell'aura, costituendone dunque la base, è indice evidentissimo di un misticismo, la cui forza va al di là delle contingenze quotidiane. Se accompagnato dal giallo denota una forma di intellettualismo dello spirito e un interesse profondo per occultismo. Il viola pallido rivela un interesse per i problemi religiosi, se frammisto al blu, segnala una vera e propria ricerca di purezza, oltre ad evidenziare un carattere affabile.

INDACO
L'indaco rappresenta una combinazione di intuizione e spiritualità. E' il colore considerato dai buddisti espressione dei più elevati termini vibrazionali. E' connesso con il sesto chakra di cui pertanto è un ottimo stimolatore, poiché favorisce l'apertura vibrazionale dei 96 vortici del cromatismo. Un'aura permeata di questo colore indica che siamo in presenza di un soggetto che sta approfondendo il suo rapporto con lo spirito essendo il sesto chakra connesso con l'amore celestiale, un amore che va al di là di quello umano e che comprende la vita nel suo complesso.

VERDE
Il verde è il colore della crescita, del rinnovamento. Una persona con molto verde è dotata di una forte energia risanante e nutriente. Un verde vivo è il colore che si nota in quei soggetti che hanno intrapreso un ben preciso cammino interiore, molto generosi e pronti ad aiutare gli altri. Globalmente un bel verde mela è segno del donarsi agli altri. Se frammisto di zone azzurro cielo indica il bisogno e la ricerca dell'autenticità e della bellezza. Occorre particolare attenzione alla presenza di verde elettrico lungo le braccia o all'estremità delle dita, perché è indice di una naturale predisposizione alla cura mediante l'imposizione delle mani. Se questo colore presenta delle macchie di azzurro vivo, è segno di coraggio, che può arrivare anche al sacrificio; se d'un rosso medio denota una personalità equilibrata, costruttiva e responsabile.


ARANCIONE
Il colore arancio indica equilibrio, armonia, guarigione e ambizione. Rivela sempre una grande attività sia che lo si trovi in tutta l'aura sia che interessi la superficie di un arto. E' attività di equilibrio e armonizzazione degli elementi discordanti, in modo da trasformarli in unità ordinate ed equilibrate. Se il soggetto, ad esempio, sta riprendendosi da una malattia, sono visibili nell'aura macchie o interi strati di arancione. Questo colore significa che il peggio è passato ed è iniziato un processo di riparazione. Normalmente, quando il periodo di riequilibrio è trascorso, l'arancione lascia il posto al verde (fautore di risanamento e crescita). L'arancione è dunque un colore di transazione.

ROSSO
Il rosso è il colore della vitalità dell'energia, del calore, del dinamismo, della passione, dinamismo di temperamento, da non confondere con quello legato alla forza fisica che si manifesta con lo stesso colore, ma localizzato lungo gli arti. Altro ancora è il significato di questo colore, quando si trova ad essere il colore predominante nell'aura astrale, quasi sotto forma di nubi che inglobano il corpo intero: è in questo caso segno di una personalità esuberante con frequenti cambiamenti d'umore e con sentimenti intensi. Un rosso tendente al vermiglio può essere indice di ansia o nervosismo. Se è accompagnato da strisce verdi, evidenzia il desiderio di contatti umani costruttivi e ferma volontà di realizzarsi. Il rosso smorto, simile al rosa, segnala il bisogno di attrarre a sé e di piacere. Se leggermente striato di rosso vermiglio indica una persona orgogliosa, il rosso tendente all'arancio denota una forte passione sessuale.

GIALLO
Il giallo è per eccellenza il colore dell'intelletto e dell'energia. Ciascuna sfumatura esso abbia denota una capacità di funzionamento o un'espressione dell'intelletto. Se notiamo in particolar modo una nube luminosa di colore giallo in corrispondenza del capo, essa è la manifestazione dell'attività cerebrale. Se il giallo si trova in combinazione, per esempio con il verde, avremo un soggetto che manifesta una forte vitalità, favorita da uno sforzo mentale conscio. Il soggetto è caratterizzato da un chakra mentale sviluppato ed in situazioni di profonda concentrazione, la nube gialla può assumere proporzioni straordinarie. Il colore zafferano appartiene a chi, avendo integrato autenticamente la sua conoscenza spirituale, la irradia sotto forma di saggezza.

BIANCO
In questo colore si concentrano tutti gli aspetti luminosi di un individuo, manifestazione di un bellissimo bianco, è sempre segno di grande purezza e verità. E' naturale che soltanto l'elevazione costante dei pensieri e l'espansione dell'amore che si irradia e si trasforma in azione, possono infondere questo colore nell'Io di ogni uomo. Senza addentrarci in particolari per i quali il nostro vocabolario è troppo povero, aggiungiamo che quest'aura è la risultante di una straordinaria energia d'amore, d'abnegazione e di volontà, quindi come un'antenna tra due tipi di realtà, stazioni ricetrasmittenti di cristallina purezza. Gli esseri che la sviluppano, ovviamente sono prossimi allo stato di realizzazione che corona l'evoluzione umana e camminano verso alti stati di coscienza. Qualora il bianco sia reso ancor più luminoso da riflessi dorati, siamo in presenza di una persona che presta servizio all'umanità con amore divino.

NERO
E' come un'apertura nello spazio, che porta da su un'altra realtà. Si trova raramente in un'aura ed indica assenza di luce, profondo oblio che sul piano dell'anima si rivela come un'ambizione frustrata. Raramente troviamo persone la cui aura è invasa dal nero poiché in tal caso emanano un'energia distruttrice che spesso porta all'autodistruzione psichica o fisica.


COME VEDERE L'AURA

Ponete un soggetto a quarantacinque- settanta centimetri da una parete bianca spoglia.

Evitate pareti tinte o tappezzate. usate illuminazione indiretta o se possibile la luce del giorno naturale. guardate il soggetto da almeno tre metri e mezzo. chiedete al soggetto di rilassarsi, di respirare profondamente e di oscillare piano lateralmente tenendo le mani disgiunte lungo i fianchi.
Guardate oltre la testa e le spalle del soggetto e concentratevi sulla parete dietro a lui o lei, non guardate il soggetto, concentrandovi invece sulla trama della tinta o della superficie della parete.
Mentre guardate oltre il profilo del corpo, dove inizia l'aria e finisce il corpo, vedrete una fascia di luce confusa attorno al soggetto, dai sei millimetri a un centimetro circa di spessore. Questa è l'aura eterica.
Continuate a guardare oltre il profilo del corpo e dovreste vedere il soggetto come se fosse illuminato dal di dietro, a volte da un colore giallo brillante o argenteo. Un lato brillerà forse di più o pulserà leggermente. Raramente le aure sono uniformi, ogni persona è diversa. alcuni soggetti avranno aure meno visibili di altri e non sempre l'osservatore vedrà subito i colori. L'involucro indistinto o l'alone attorno al corpo sarà visibile nel giro di pochissimo, di solito dopo un minuto o meno.
Sfruttate soggetti diversi e fate esperimenti con l'illuminazione e lo sfondo. Ben presto vedrete una seconda e più grande fascia di luce dagli otto ai settanta centimetri attorno al corpo. Questa è l'aura astrale. di solito è più scura e più diffusa.
Per vedere la vostra stessa aura:
Mettetevi davanti ad uno specchio ad almeno mezzo metro, possibilmente anche più distanti;
Sistematevi in modo che nello specchio dietro di voi sia visibile una superficie di colore bianco o neutro.
Rilassatevi, respirate profondamente e oscillate piano lateralmente, focalizzatevi sulla trama della superficie della parete dietro voi, mentre fissate la parete oltre la testa e le spalle, vedrete l'alone di luce attorno al corpo muoversi con voi mentre dondolate piano, ricordatevi di respirare profondamente, dato che ora siete sia l'osservatore che il soggetto, l'illuminazione dovrebbe essere attenuata, né troppo luminosa né troppo scura. Non si possono vedere aure nella totale oscurità e la luce brillante cancellerebbe ogni cosa tranne le aure più vibranti, Il colore degli abiti non è importante. Scoprirete forse che il vostro colore aurico, appena vi siete abituati a vederlo, striderà con alcuni capi del vostro vestiario, vedrete comunque i colori veri qualsiasi cosa indossiate.
Fate esperimenti con la proiezione di un colore. pensate ad un colore e cercate di visualizzarlo, tramite questo esercizio potete mutare temporaneamente il vostro colore di base e vedere il cambiamento, mentre espirate, l'aura dovrebbe ampliarsi. Il declamare i numeri dall'uno al trenta con voce normale aiuterà a liberare l'energia. Respirate ogni due numeri. Accelerate il conteggio dal numero venti in avanti senza più fare respiri e osservate la vostra aura cambiare dimensione e vibrazione. Appena riprenderete a respirare normalmente con calma, l'aura tornerà alla sua dimensione precedente ma sarà un po' più luminosa.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu