Gabriele Maschio - Alcolore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Racconti
FAVOLA

di: Gabriele Maschio

quegli anni di speranza dovranno ritornare come la neve ad ogni inverno.

PIAZZA ROSSA 1975-76 C'ERA UNA VOLTA
c'era una volta un re
che disse alla sua serva
serva raccontami una storia
e la serva incominciò

c'era una volta un re
che disse alla sua serva
serva raccontami una storia
e la serva incominciò
c'era una volta un re...

ALTRA C'ERA UNA VOLTA 1975-76
c'era una volta
un tarlo che
mangiava due
palmenti
per farsi un
mobileee
recitate alla nobile piazza maggiore di Feltre da noi chiamata rossa perchè culturalmente nostra di compagni poeti ubriachi pittori scrittori veri teatranti del nostro tempo e luogo da me e Diego mio carissimo amico, dipinge anche bene, nelle lunghe notti passate a parlare bere poetare fregarsene trascinati dal mio vecchio cimatti 48 per tutte le strade che volevamo talvolta si caricava anche l' ubriaco di turno così si era in tre su quel cinquantino e la pula guardava non potendo sapere capire che anche un cimatti può far rivoluzione.
n.b. che Diego oltre ad essere di viso idee canzoni la fotocopiadi Guccini ne possiede anche la stazza. praticamente in due si faceva due quintali per uno e novanta ciascuno e la barba arrabbiata e i capelli di un lungo pareva si facesse paura. eravamo e siamo solo dei BUONI che i gatti ed i cani rispettano e ci fanno le fusa e le feste capendo il nostro linguaggio.
NORMALE
NO GRAZIE MEGLIO MATTO

ma l'hai vista piazza maggiore? ne ho pronta un altra quasi ma non so al limite maolucci
al limite che faccio? sono qua che fumo e rifletto dei miei 20 anni. ciao immi tu….

Gabriele . 2002

 
Torna ai contenuti | Torna al menu